Rinviato di 6 mesi l'obbligo del defibrillatore nelle società sportive NON professionistiche

Rinviato di 6 mesi l’obbligo del defibrillatore nelle società sportive NON professionistiche1 Minuti di Lettura

Il Decreto Ministeriale della Salute dell’11/01/2016, ovvero la modifica del precedente Decreto 24 Aprile 2013, delibera la guida sulla dotazione e l’utilizzo di defibrillatori semiautomatici e di eventuali altri dispositivi salvavita.

Lo stesso Decreto del 24/04/13, pubblicato successivamente sulla Gazzetta Ufficiale nel Luglio 2013, stabilisce che tutte le società sportive professionistiche e non, dovranno dotarsi di un defibrillatore semiautomatico esterno (DAE). Tale obbligo non è applicabile alle società che effettuano attività sportive con ridotti impegni fisici cardiocircolatori (ad esempio biliardo, golf, pesca, giochi da tavolo ect).

Le società sportive dovranno quindi adempiere a tali linee guida entro 6 mesi dalla data in vigore. Esse quindi a partire dal 20 Luglio 2016 dovranno adempiere a tale obbligo. Per le società non professionistiche la tempistica è più lunga, di conseguenza dovranno adempiere all’obbligo entro 30 mesi.

Linee guida per la gestione dei defibrillatori e per la formazione degli addetti.