Global Medical Service

Corsi sicurezza sul lavoro: la guida completa

I corsi di sicurezza sul lavoro, rappresentano un obbligo formativo per il lavoratore, previsto da diverse normative tra cui il D.lgs 9 aprile 2008, n° 81. Pertanto abbiamo pensato di predisporre una guida completa che, in sintesi, dia modo al Datore di lavoro di districarsi nel vasto mondo della formazione dei lavoratori.

In cosa consiste il corso di sicurezza sul lavoro?

Il corso di sicurezza sul lavoro è un percorso didattico con lo scopo di fornire ai lavoratori, ai loro rappresentanti e ai soggetti partecipi della sicurezza, la formazione obbligatoria prevista dall'articolo 37 del D.lgs 81/08.

La struttura del corso è normata dall'Accordo Stato Regioni del 21/12/2011, con il quale sono stati stabiliti programmi di contenuti, argomenti e durate diverse sulla base dei destinatari a cui il corso è rivolto. Il successivo Accordo Stato Regioni del 7/7/2016 ha invece stabilito le modalità in cui il corso può essere erogato.

CORSI SICUREZZA SUL LAVORO

A cosa serve il corso di sicurezza sul lavoro?

In primo luogo, i corsi di sicurezza sul lavoro sono finalizzati all'acquisizione delle conoscenze e delle competenze necessarie per svolgere la propria mansione evitando eventuali danni per la salute e sicurezza che possono derivare dai rischi presenti in azienda e connessi ai processi lavorativi.

Inoltre, frequentare un corso di sicurezza sul lavoro è necessario per ottenere l'attestato di certificazione che serve a testimoniare l'adempimento dell'obbligo formativo previsto.

Oltre all'acquisizione delle conoscenze e competenze in materia di salute e sicurezza, la legge ne prevede anche il mantenimento nel tempo. Per questo motivo esistono appositi corsi di aggiornamento che servono a rinnovare periodicamente la preparazione in materia.

Quali conoscenze e competenze si possono acquisire con il corso di sicurezza?

Tramite un corso di sicurezza sul lavoro si acquisiscono le conoscenze e le competenze necessarie per gestire e risolvere le situazioni lavorative, comprese quelle di emergenza, nel modo più sicuro ed efficace possibile.

Le conoscenze:

Queste riguardano per lo più gli aspetti normativi della materia e trattano elementi come:

  • L'evoluzione normativa in materia di sicurezza;
  • I principi del D.Lgs 81;
  • Le definizioni e i soggetti del sistema di protezione e prevenzione;
  • Le responsabilità civili, penali e amministrative.

Le competenze:

Queste riguardano aspetti più tecnici, quali:

  • le tecniche di individuazione, analisi e valutazione dei rischi presenti;
  • le procedure di programmazione e gestione degli interventi di sicurezza;
  • l'utilizzo dei DPI;
  • le procedure per la corretta gestione delle emergenze.

Si precisa, tuttavia, che si tratta di elenchi esemplificativi e non esaustivi in quanto i contenuti dei singoli corsi si differenziano in base al soggetto destinatario della formazione, come stabilito dall'Accordo Stato Regioni del 21/12/2011.

Quanto dura un corso sulla sicurezza sul lavoro?

Indipendentemente dal tipo di azienda, ogni lavoratore dovrà ricevere una formazione generale di 4 ore, che ha l’obiettivo di formare i lavoratori in merito ai concetti generali di prevenzione e sicurezza sul lavoro. Seguirà poi un modulo più specifico la cui durata varia a seconda del settore di appartenenza.

Un'azienda può avere tre livelli di rischio. In base al livello di rischio viene stabilita la durata della formazione:

  • Rischio Basso: 4 ore formazione generale + 4 ore formazione specifica per un totale di 8 ore;
  • Rischio Medio: 4 ore formazione generale + 8 ore formazione specifica per un totale di 12 ore;
  • Rischio Alto: 4 ore formazione generale + 12 ore formazione specifica per un totale di 16 ore.

Chi deve frequentare i corsi per la sicurezza sul lavoro?

I corsi per la sicurezza sono obbligatori per ciascun individuo all’interno di un’azienda, di qualunque dimensione essa sia. Sapere come comportarsi in caso di emergenza o di situazioni pericolose, infatti, ci permette di poter salvare la nostra vita e quella altrui. Grazie ad essi, inoltre, si può essere in grado di prevenire o gestire gli incidenti.

 Le prime figure a partecipare ai corsi di sicurezza sul lavoro devono essere i responsabili del controllo della sicurezza, così da essere in grado di mantenere al sicuro un determinato luogo e da garantire che in esso si possa operare senza rischi.

Tuttavia, anche coloro che operano presso l’impresa come singoli impiegati e operai devono obbligatoriamente seguire i corsi sulla sicurezza, cosicché ogni tipo di azione possa essere svolta in maniera sicura e precisa.

Ogni dipendente deve essere reso cosciente dei rischi presenti sul proprio luogo di lavoro ed è allo stesso tempo necessario fornirgli gli strumenti adatti per poterli gestire ed affrontare. In questo modo si otterrà un luogo di lavoro più sicuro, con lavoratori capaci di prevenire condizioni che potrebbero mettere a rischio la sicurezza nello svolgimento di una determinata mansione.

Più esplicitamente, i destinatari dei percorsi di formazione in materia di sicurezza e salute sono tutti coloro il cui dovere è quello di contribuire al mantenimento delle condizioni di sicurezza, ovvero:

  • Lavoratori e soggetti equiparati ai sensi dell'art. 2 del D.lgs 81;
  • Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza o RLS;
  • Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione o RSPP;
  • Datore di Lavoro che svolge le funzioni di RSPP ai sensi dell'art. 34 del D.lgs 81;
  • Dirigente per la Sicurezza sul lavoro;
  • Preposto per la Sicurezza sul lavoro;
  • Addetti alla gestione delle emergenze (antincendio e primo soccorso);
  • Coordinatori per la sicurezza nei cantieri in fase i progettazione ed esecuzione.

Sono, inoltre, previsti dei corsi specifici volti a formare i docenti formatori, che li preparino a tenere percorsi di formazione validi per l'assolvimento dell'obbligo.

Com'è organizzato un corso sicurezza sul lavoro?

Ai sensi dell'Accordo Stato Regioni del 2011, ogni corso per la sicurezza sul lavoro deve avere:

  • un soggetto organizzatore;
  • un responsabile del progetto formativo;
  • uno o più docenti;
  • un massimo di 35 partecipanti.

Il corso deve svolgersi per il numero di ore stabilito dalla normativa e affrontare in modo efficace ed esaustivo tutti gli argomenti previsti, tenendo conto delle differenze di età, provenienza e lingua dei discenti, in modo da poter assicurare a ciascuno di loro lo stesso grado di comprensione.

I destinatari del corso hanno l'obbligo di frequentare almeno il 90% delle ore stabilite e, solo una volta portate a termine, possono effettuare un test di valutazione finale per verificare l'effettiva acquisizione delle nozioni necessarie. Il superamento con profitto del test garantirà l'acquisizione dell'attestato di certificazione.

La normativa prevede anche che il corso:

  • venga effettuato prima o al massimo entro 60 giorni dall'avvenuta assunzione;
  • si svolga in orario lavorativo;
  • non comporti oneri per i lavoratori.

A pagare i corsi di sicurezza è infatti il datore di lavoro.

Come si svolge un corso sicurezza sul lavoro?

Corsi di sicurezza in aula

I corsi possono svolgersi in aula, garantendo equilibrio tra lezioni frontali, esercitazioni teoriche e pratiche, nel rispetto del monte ore prefissato per ogni modulo.

È espressamente consigliato favorire l'utilizzo di metodologie didattiche interattive, abbinate a simulazioni o situazioni specifiche, con particolare attenzione ai processi di valutazione dei rischi e soprattutto alle tecniche di comunicazione.

Corsi di sicurezza online

Considerata l'attitudine a favorire l'apprendimento propria dei sistemi informatici, la normativa invita anche a usufruire, quando possibile, di metodologie didattiche multimediali e innovative, tra cui troviamo la modalità e-learning.

Quest'ultima è concessa dalla normativa anche ai fini di migliorare la conciliazione tra le esigenze professionali e personali di partecipanti e docenti. Peraltro, i corsi in modalità e-learning rappresentano un modo efficace per divulgare informazioni con costi, distanze e diversità di natura linguistica ridotti al minimo.

Tuttavia, trattandosi di FAD asincrona, secondo quanto contenuto nell'Accordo tra Stato e Regioni del 2011 e 2016, in modalità e-learning sono validi solo alcuni corsi o parti di essi:

  • corsi di formazione di base per RSPP e ASPP (Modulo A);
  • corsi di formazione generale per i Lavoratori;
  • corsi di formazione specifica per i Lavoratori basso rischio;
  • corsi di formazione per Dirigenti per la Sicurezza;
  • corsi di formazione per Preposti (dal punto 1 al punto 5);
  • corsi di formazione per Datori di lavoro RSPP (Modulo 1 e 2);
  • corsi di formazione e aggiornamento per RLS (Salvo diversa indicazione del C.C.N.L.);
  • corsi di aggiornamento per RSPP/ASPP;
  • corsi di aggiornamento per CSP e CSE;

I corsi di formazione in videoconferenza

L'attuale normativa in vigore per la formazione in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, pur imponendo limiti e restrizioni per la modalità e-Learning, non esclude né limita l'uso della videoconferenza per lo svolgimento dell'attività formativa. Dunque, i corsi di formazione somministrati tramite sistema di aule virtuali risultano idonei alla trasmissione di conoscenze in tempo reale tra docente e discente e sono equiparabili alle lezioni svolte in modalità frontale in un aula fisica.

Come funziona un corso di sicurezza online?

Il corso in modalità e-learning si svolge sulle cosiddette piattaforme e-learning. Queste ultime devono avere caratteristiche ben precise:

In primo luogo, esse sono accessibili solo tramite credenziali univoche, ovvero username e password, che permettono di tracciare per intero l'attività online dell'utente, registrando gli accessi e il tempo di fruizione di ogni modulo, dati necessari per legge per la certificazione del monte ore obbligatorio e per accedere al test finale.

La trasmissione di nozioni avviene tramite contenuti multimediali quali video e presentazioni animate, con la possibilità di scaricare il relativo materiale didattico in pdf.

Il programma è poi diviso in moduli il cui ordine di fruizione è prestabilito poiché ogni modulo è propedeutico al successivo.

Quali sono i vantaggi dei corsi di sicurezza sul lavoro online?

In conclusione essi:

  • permettono al datore di lavoro di conciliare l'obbligo formativo con le esigenze professionali e aziendali;
  • permettono ai lavoratori di gestire in autonomia il proprio piano di studi;
  • abbattono i costi relativi allo spostamento di docenti e discenti per raggiungere l'aula, in quanto fruibili direttamente in azienda;
  • sono, generalmente, compatibili con qualsiasi dispositivo dotato di connessione internet (pc, tablet, smartphone).

L'offerta corsi di Global Medical Service 

GMS, società di pluriennale esperienza nella formazione dei lavoratori, offre un’ampia gamma di corsi di formazione per lavoratori e di corsi sicurezza sul lavoro in aula alle aziende e agli enti pubblici (Comuni, Regioni, ecc.) dislocati nella zona di Milano e provincia.

GMS propone il corso aziendale di sicurezza sul lavoro generico e specifico (per il settore di appartenenza, es. luoghi quali cantieri, industria, uffici, ecc.) per dipendenti pubblici e privati, il corso antincendio per rischio basso e medio, il corso di primo soccorso per addetti alla gestione degli infortuni, il corsi per carrellisti ed altre attività aziendali su richiesta del cliente.

Dove vengono svolti i corsi di formazione lavoratori?

I corsi aziendali di formazione dei lavoratori, organizzati con cadenza periodica, si tengono sia in aula, presso la sede principale di GMS, che sul luogo di lavoro, a seconda delle particolari esigenze, e sono tenuti da docenti formatori dalla comprovata esperienza.


Corsi sicurezza sul lavoro


CORSO SICUREZZA SUL LAVORO: LE OFFERTE

GMS organizza corsi di formazione sulla sicurezza nelle zone di: Milano, Assago, Bareggio, Buccinasco, Cesano Boscone, Cornaredo, Corsico, Cusago, Gaggiano, Pero, Rho, Rozzano, Settimo Milanese e Trezzano sul Naviglio.

Corso Primo Soccorso (12 ore)

Corso Antincendio rischio basso  (4 ore)

Corso Antincendio rischio medio (8 ore)

Corso Dirigenti

Corso Lavoratori art. 36/37 

Corso Preposti

Corso RLS

Corso RSPP – Datore di Lavoro

Altri corsi di formazione sui rischi specifici

  • corso rischio amianto e polveri (30 ore)
  • corso rischio di lavori in quota (8 ore)
  • corso addestramento uso DPI III categoria (8 ore)
  • corso rischio rumore (4 ore)
  • corso addestramento all’uso di otoprotettori (4 ore)
  • corso rischio da onde elettromagnetiche
  • corso movimentazione Manuale dei Carichi (4 ore) rischio agenti Chimici (8 ore)
  • corso rischio agenti Biologici (4 ore)
  • corso rischio Ergonomico e VDT (4 ore)
  • corso apparecchi di sollevamento (4/8 ore)
  • corso rischio stress da lavoro correlato (4/6 ore)

Tutti i corsi sicurezza sul lavoro sono tenuti da docenti specializzati professionisti nel settore sicurezza.

CALENDARIO CORSI