Proroga del Bando di Formazione INAIL al 10 giugno 2016

Proroga del Bando di Formazione INAIL al 10 giugno 20164 Minuti di Lettura

L’obiettivo del bando di formazione INAIL è quello di finanziare una campagna nazionale al fine di rafforzare la formazione delle piccole, medie e micro imprese prevista dalla legislazione vigente in materia di salute e sicurezza sul lavoro, utilizzando le risorse economiche che vengono trasferite dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.
 

Come già detto, i soggetti destinatari della campagna di formazione INAIL sono:

  • I datori di lavoro delle piccole, medie e microimprese;
  • I piccoli imprenditori come definito all’art. 2083 del Codice Civile;
  • I lavoratori, compresi quelli stagionali, delle aziende sopracitate;
  • I Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza (RLS) delle aziende sopracitate;
  • I soggetti elencati all’ex Art. 21 del D.Lgs 81/08.

Il bando di formazione INAIL viene attuato da:

  • Organizzazioni sindacali dei lavoratori e dei datori di lavoro;
  • Organismi paritetici;
  • Università;
  • Dipartimento dei Vigili del fuoco, della difesa civile e del soccorso pubblico;
  • Ordini e collegi professionali, limitatamente però al loro quantitativo di iscritti;
  • Enti di patronato;
  • Soggetti formatori accreditati che sono conformi al modello di accreditamento stabilito in ogni Regione o Provincia autonoma come definito nell’intesa sancita in data 20 Marzo 2008. Ciascun soggetto attuatore potrà inoltre realizzare il progetto solo nelle Regioni in cui è accreditato.

Tutti i soggetti destinatari della domanda di finanziamento INAIL incaricano i soggetti attuatori in ogni singola fase della presentazione della domanda stessa.

Sono ammessi a finanziamento tutti i progetti realizzati in almeno quattro Regioni, ovvero una Regione per ciascuna macroarea: nord, centro, sud e isole che ricorrono a docenti in possesso di un’esperienza di minimo tre anni di insegnamento professionale in materia di salute e sicurezza sul lavoro.

I vari progetti relativi alla formazione per ottenere il bando INAIL devono essere relativi ai seguenti ambiti:

  • Formazione mirata all’adozione di modelli di organizzazione e di gestione come citato dall’Art. 30 del D.Lgs 81/08 e s.m.i. per poter garantire lo sviluppo del sistema delle relazioni e del cambiamento della cultura organizzativa;
  • Formazione per i soggetti elencati all’Art. 21 del D.Lgs. 81/08 e s.m.i. sui rischi delle attività svolte;
  • Formazione riguardante gli aspetti organizzativi, gestionali, tecnici e operativi nei lavori in appalto e negli ambienti confinati, con particolare riferimento alla gestione delle emergenze;
  • Formazione per l’adozione di comportamenti sicuri, mirati alla prevenzione del fenomeno degli infortuni;
  • Formazione sulla valutazione dei rischi, in particolare alle specificità dei rischi collegati allo stress lavoro correlato, alle lavoratrici in gravidanza, alle differenze di genere etc.;
  • Formazione sulla gestione dei rischi in ambiente di lavoro correlati alla dipendenza da alcool, sostanze psicotrope e stupefacenti.

Non sarà finanziato più di un progetto per ciascun Soggetto attuatore, singolo o in aggregazione, in ogni ambito progettuale.

L’entità delle risorse previste per il Bando di Formazione INAIL è pari a Euro 14.589.896,00, decretati con il decreto interministeriale 17 dicembre 2009.
Il suddetto importo viene diviso equamente per ciascun ambito progettuale, per un importo pari a Euro 2.431.649,33. Il finanziamento erogabile è compreso tra un massimo di euro 800.000,00 e un minimo di euro 200.000,00 (comprensivi dell’eventuale IVA). Ciascun progetto di formazione sarà finanziato per un importo che corrisponde al totale dei costi sostenuti per la sua realizzazione e dovranno essere documentati.
Può essere richiesta un’anticipazione del finanziamento fino al 30% dell’importo del finanziamento concesso.
I finanziamenti dovranno obbligatoriamente rispettare le condizioni e le limitazioni della normativa comunitaria.

La domanda e tutta la documentazione indicata nel Bando di Formazione INAIL può essere presentata entro le ore 13 del 19 aprile 2016 tramite servizio postale, raccomandata o mediante corrieri privati o agenzie di recapito debitamente autorizzati.
La documentazione dovrà contenere una busta “A” chiamata Documentazione amministrativa, nella quale dovranno essere contenuti i seguenti documenti che garantiscono le condizioni per poter partecipare al Bando INAIL:

  • Domanda di partecipazione al Bando sottoscritta dal Soggetto attuatore e, in caso, da tutti i Soggetti attuatori. Per ciascun firmatario va allegata a pena di esclusione la copia di un documento di identità valido;
  • Curriculum vitae del personale docente e del tutor, ove previsto. Essi dovranno essere firmati in originale e datati, redatti in formato Europeo, con fotocopia allegata del documento di identità valido;
  • Atto di delega al Soggetto attuatore, come citato all’Art.5 del Bando;
  • Dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà come all’Art. 47 del D.P.R. N°. 445/2000 dai legali rappresentanti dei Soggetti attuatori di essere in possesso dell’accreditamento nelle Regioni dove sarà realizzato il progetto, dove dovranno essere indicate le Regioni stesse;
  • Disciplinare sottoscritta dal legale rappresentante del Soggetto attuatore e dai legali rappresentanti delle imprese a cui sono rivolti i vari progetti formativi come citato all’Art.4 del Bando INAIL.

Il presente Estratto del Bando di Formazione INAIL è stato pubblicato inoltre sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana, per favorire la massima diffusione di aderire al progetto in modo da ottenere il finanziamento sopracitato.

Il nuovo termine ultimo per la presentazione delle domande che dovranno essere inviate all’Inail obbligatoriamente con tutta la documentazione allegata prevista dal Bando di Formazione INAIL, è fissato il giorno 10 Giugno 2016 entro e non oltre le ore 13:00.