All’interno del D.M. 388 del 15 luglio 2003 vengono riportate le indicazioni relative il contenuto minimo della cassetta pronto soccorso e sul pacchetto di medicazione che tutte le aziende devono avere al loro interno.

Criterio di classificazione della cassetta di pronto soccorso e del pacchetto di medicazione

Secondo l’Art. 1 del D.M. 388 del 15/07/03 “le aziende ovvero le unità produttive sono classificate, tenuto conto della tipologia di attività svolta, del numero dei lavoratori occupati e dei fattori di rischio, in tre gruppi:

Gruppo A:

  1. Aziende o unità produttive con attività industriali, soggette all’obbligo di dichiarazione o notifica, di cui all’articolo 2, del decreto legislativo 17 agosto 1999, n. 334, centrali termoelettriche, impianti e laboratori nucleari di cui agli articoli 7, 28 e 33 del decreto legislativo 17 marzo 1995, n. 230, aziende estrattive ed altre attività minerarie definite dal decreto legislativo 25 novembre 1996, n. 624, lavori in sotterraneo di cui al decreto del Presidente della Repubblica 20 marzo 1956, n. 320, aziende per la fabbricazione di esplosivi, polveri e munizioni;

  2. Aziende o unità produttive con oltre cinque lavoratori appartenenti o riconducibili ai gruppi tariffari INAIL con indice infortunistico di inabilità permanente superiore a quattro, quali desumibili dalle statistiche nazionali INAIL relative al triennio precedente ed aggiornate al 31 dicembre di ciascun anno. Le predette statistiche nazionali INAIL sono pubblicate nella Gazzetta Ufficiale;

  3. Aziende o unità produttive con oltre cinque lavoratori a tempo indeterminato del comparto dell’agricoltura.

Gruppo B:

aziende o unità produttive con tre o più lavoratori che non rientrano nel gruppo A.

Gruppo C:

aziende o unità produttive con meno di tre lavoratori che non rientrano nel gruppo A.”

Chi ha la responsabilità di predisporre la cassetta di pronto soccorso?

Il contenuto minimo ed il mantenimento della cassetta pronto soccorso fanno parte delle responsabilità del datore di lavoro.

Come predisporre la cassetta di pronto soccorso o il pacchetto di medicazione?

Una volta individuato con il Medico Competente il gruppo a cui appartiene la propria azienda, il Datore di Lavoro predispone la cassetta e/o il pacchetto di medicazione come segue:

  • Per le aziende con più di 3 lavoratori il datore di lavoro deve garantire la presenza della cassetta primo soccorso contenente la dotazione minima indicata nell’allegato 1 presso ciascun luogo di lavoro, adeguatamente custodita e facilmente accessibile. Inoltre deve essere presente e ben visibile una segnaletica appropriata che ne indichi la collocazione. L’addetto al primo soccorso in azienda ha il compito di controllare la completezza e il corretto stato d’uso di tutti i presidi contenuti nella cassetta pronto soccorso (kit aziendale);

  • Per le aziende con meno di 3 lavoratori il datore di lavoro deve garantire il pacchetto di medicazione contenente la dotazione minima indicata nell’allegato 2, anch’esso tenuto presso ciascun luogo di lavoro, adeguatamente custodito e raggiungibile facilmente in caso di emergenza. I presidi che contiene vanno costantemente controllati, sia per ciò che riguarda lo stato di usura che per la completezza.

Cosa fare in caso di lavoratori che utilizzano mezzi aziendali?

Nel caso in cui i lavoratori effettuino la propria mansione in luoghi diversi dalla sede aziendale o unità produttiva, il Datore di Lavoro è tenuto a dotarli del pacchetto di medicazione e di un mezzo di comunicazione adatto per contattare rapidamente il Servizio Sanitario Nazionale in caso di emergenza. Tale pacchetto di medicazione è quindi obbligatorio sugli automezzi aziendali: con lo scopo di garantire l’accesso all’attrezzatura di pronto soccorso in ogni luogo di lavoro, fisso e mobile.

Una volta stabilito il contenuto minimo obbligatorio che l’azienda deve mettere a disposizione dei propri lavoratori, possono essere effettuate eventuali integrazioni, scelte dal Datore di Lavoro in collaborazione col Medico Competente, in relazione all’attività lavorativa svolta in azienda. E’ inoltre obbligatorio verificare periodicamente ogni 6 mesi i prodotti contenuti all’interno della cassetta di pronto soccorso o del pacchetto di medicazione, in modo da poter controllare che i prodotti non siano finiti o scaduti e per ri-assortire le scorte in modo che siano sempre disponibili.

Quali sono i contenuti degli allegati della cassetta di pronto soccorso e del pacchetto di medicazione?

Allegato 1 – Contenuto minimo della cassetta pronto soccorso aziendale:

  1. Guanti sterili monouso (5 paia).

  2. Visiera paraschizzi

  3. Flacone di soluzione cutanea di iodopovidone al 10% di iodio da 1 litro (1)

  4. Flaconi di soluzione fisiologica (sodio cloruro – 0, 9%) da 500 ml (3)

  5. Compresse di garza sterile 10 x 10 in buste singole (10)

  6. Compresse di garza sterile 18 x 40 in buste singole (2)

  7. Teli sterili monouso (2)

  8. Pinzette da medicazione sterili monouso (2)

  9. Confezione di rete elastica di misura media (1)

  10. Confezione di cotone idrofilo (1)

  11. Confezioni di cerotti di varie misure pronti all’uso (2)

  12. Rotoli di cerotto alto cm. 2,5 (2)

  13. Un paio di forbici

  14. Lacci emostatici (3)

  15. Ghiaccio pronto uso (due confezioni)

  16. Sacchetti monouso per la raccolta di rifiuti sanitari (2)

  17. Termometro

  18. Apparecchio per la misurazione della pressione arteriosa.

Allegato 2 – Contenuto minimo del pacchetto di medicazione:

  1. Guanti sterili monouso (2 paia).

  2. Flacone di soluzione cutanea di iodopovidone al 10% di iodio da 125 ml (1)

  3. Flacone di soluzione fisiologica (sodio cloruro 0,9%) da 250 ml (1)

  4. Compresse di garza sterile 18 x 40 in buste singole (1)

  5. Compresse di garza sterile 10 x 10 in buste singole (3)

  6. Pinzette da medicazione sterili monouso (1)

  7. Confezione di cotone idrofilo (1)

  8. Confezione di cerotti di varie misure pronti all’uso (1)

  9. Rotolo di cerotto alto cm 2,5 (1)

  10. Rotolo di benda orlata alta cm 10 (1)

  11. Un paio di forbici (1)

  12. Un laccio emostatico (1)

  13. Confezione di ghiaccio pronto uso (1)

  14. Sacchetti monouso per la raccolta di rifiuti sanitari (1)

  15. Istruzioni sul modo di usare i presidi suddetti e di prestare i primi soccorsi in attesa del servizio di emergenza.

Ti potrebbe interessare
Gli uffici di GMS Srl resteranno chiusi per ferie dall'11 fino al 26 agosto.