Quanto costa la formazione sulla sicurezza?7 Minuti di Lettura

È ormai un dato certo: la formazione sicurezza, cosi come i corsi sicurezza sul lavoro non vengono più vissuti unicamente come un inutile peso normativo. La presa di coscienza sui ritorni positivi legati alla produttività ed un atteso cambio culturale sulla prevenzione, fanno ormai percepire l’investimento sulla sicurezza in azienda come una vera opportunità. Ma quanto costa la formazione dei lavoratori della tua azienda? Prima di rispondere a questa domanda, dobbiamo capire meglio di cosa stiamo parlando.

QUALI SONO GLI OBBLIGHI NORMATIVI RIGUARDANTI LA FORMAZIONE DEI LAVORATORI SULLA SICUREZZA?

Il D.Lgs. 81/08 (accordo stato regioni formazione), pilastro normativo della prevenzione e della sicurezza nei luoghi di lavoro, ci dice chiaramente quali siano gli obblighi minimi di formazione sicurezza sui luoghi di lavoro che un’azienda deve garantire. Qualsiasi azienda con almeno 1 dipendente a libro paga deve provvedere alla sua informazione e formazione relativamente al discorso di sicurezza e prevenzione sul luogo di lavoro. Ogni lavoratore va formato attraverso la partecipazione a corsi specifici, fruibili in aula con docente oppure in E-learning effettuabile su qualsiasi device. È bene evidenziare che, in alcuni casi, neppure il datore di lavoro risulta esente dall’obbligo dei corsi di formazione sicurezza.

QUALI SONO I CORSI FORMAZIONE SICUREZZA OBBLIGATORI PER TUTTE LE AZIENDE?

I corsi di formazione obbligatoria sicurezza sul lavoro sono i seguenti:

CORSODESCRIZIONE
Corso formazione generale per i lavoratoriCorso obbligatorio per tutti i dipendenti. Tramite questo corso, il lavoratore viene messo a conoscenza dei rischi generali legati all’attività lavorativa e dei pericoli tipici della sua professione (infatti il corso è suddiviso in due parti specifiche dedicate)
Corso formazione Primo SoccorsoDestinata solo ai lavoratori nominati dal datore di lavoro alla gestione delle emergenze in caso di pericolo grave ed immediato per la salute degli altri lavoratori. In questo corso, il lavoratore nominato imparerà a riconoscere e gestire le situazioni d’emergenza, distinguere le tipologie di trauma lavorativo e scegliere le modalità di intervento più adeguate. La didattica prevede una parte teorica ed una parte di pratica. Il numero di formati a questo ruolo non è vincolante, ma stabilito da criteri di buonsenso pensati sul livello di rischio percepito
Corso formazione addetti AntincendioIl corso antincendio è destinato unicamente ai lavoratori nominati dal datore di lavoro per l’emergenza specifica di prevenzione degli incendi ed evacuazione dal luogo di lavoro. Al discente verranno trasmessi principi generali di prevenzione, gestione del problema ed uso corretto di estintori. Anche qui sono previsti 2 moduli: uno teorico ed uno di pratica. Pure in questo caso, il numero di formati in questo ruolo non è vincolante, ma stabilito da criteri di buonsenso pensati sul livello di rischio percepito
Corso formazione Rappresentanti dei lavoratori RLSQuesto corso è ad appannaggio del lavoratore nominato, con votazione dai colleghi, Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza (RLS). Il RLS è incaricato di tutelare i diritti dei lavoratori per quanto riguarda l’aspetto sicurezza e prevenzione favorendo la comunicazione e la collaborazione col datore di lavoro. Essendo figura di rilievo dal punto di vista in questione, il RLS verrà formato su:

  • Normative di sicurezza
  • Organigrammi di sicurezza
  • Valutazione dei rischi (DVR)
  • Malattie professionali
  • Rischi comuni e specifici di professione
  • Dispositivi di protezione
  • Comunicazione

È utile sapere che il numero di RLS presenti in azienda varia a seconda del numero di dipendenti totali:

  • 1 RLS per aziende da 1 a 200 lavoratori
  • 3 RLS per aziende da 201 a 1000 lavoratori
  • 6 RLS per aziende da 1001 lavoratori in poi
 Corso formazione RSPP Datore di lavoroIl Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione (RSPP, appunto) è la figura più importante all’interno delle gerarchie di sicurezza aziendale, tant’è che tale carica è solitamente occupata dal datore di lavoro. Eccezionalmente (solo in alcuni casi limite) per l’incarico viene nominato un dipendente. Sempre più spesso, tuttavia, per una maggior tranquillità del titolare, il ruolo di RSPP viene affidato ad un preparato e certificato consulente esterno. L’obiettivo del corso è formare in modo completo ed aggiornato il RSPP secondo le informazioni del D.Lgs. 81/08 (accordo stato regioni formazione sicurezza). In quanto figura di riferimento per la sicurezza aziendale, il RSPP nominato verrà formato su:

  • Normative di sicurezza
  • Organi di vigilanza e di controllo
  • Tutela assicurativa
  • Rapporti con RLS
  • Appalti
  • Valutazione dei rischi (DVR)
  • Principali tipi di rischio e misure preventive
  • Dispositivi di protezione
  • Prevenzione incendi ed evacuazione
  • Prevenzione sanitaria

Nel corso in questione vengono effettuate lezioni con dimostrazioni ed esercitazioni

QUANTO DURANO I CORSI DI FORMAZIONE SICUREZZA SUL LAVORO?

La durata dei corsi è fissa, oppure, in alcuni casi speciifici, può variare in merito al valore di rischio aziendale. Questo valore di rischio viene catalogato in BASSO, MEDIO oppure ALTO. La definizione dello stesso è stabilita da tabelle che fanno riferimento al codice ATECO dell’azienda. Nel dettaglio la durata dei corsi:

TITOLO CORSORISCHIOORE
Corso sicurezza lavoratori art.36/37BASSO8
Corso sicurezza lavoratori art.36/37MEDIO12
Corso sicurezza lavoratori art.36/37ALTO20
Corso Primo Soccorso12
Corso AntincendioBASSO4
Corso AntincendioMEDIO8
Corso AntincendioALTO 16
Corso RLS32
Corso RSPP Datore di lavoroBASSO16
Corso RSPP Datore di lavoroMEDIO32
Corso RSPP Datore di lavoroALTO48

CORSI IN AULA O CORSI E-LEARNING?

La formazione sicurezza sul lavoro viene generalmente svolta in aula con la presenza di un docente qualificato che informa e dialoga col lavoratore, indirizzandolo nel modo migliore alla comprensione dei contenuti. Trattandosi, tuttavia, di un notevole impegno di ore lontano dalla sede lavorativa, è stata recentemente introdotta la possibilità di fruire del corso direttamente dalle postazioni PC aziendali. I cosiddetti corsi in FAD (Formazione a distanza), sono basati sulla sinergia della connessione tramite PC, unita al sistema del classico approccio in aula, consentendo al discente di perseguire gli obiettivi formativi approfittando della comodità di restare in azienda. Non tutti i corsi, tuttavia, possono usufruire di questa comoda alternativa, in particolare quelli che comprendono necessarie prove pratiche. Per verificare le suddette possibilità, rimandiamo alla nostra pagina dedicata ai corsi E-learning.

COSA DEVONO FARE LE AZIENDE PER AGGIORNARE LA FORMAZIONE?

Come tutte le cose dinamiche, anche in corso formazione sicurezza lavoro necessita di aggiornamento.

TITOLO CORSOAGGIORNAMENTO
Corso di formazione sicurezza lavoratori (art.36/37)5 anni
Corso di formazione di Primo Soccorso3 anni
Corso di formazione Antincendio3 anni
Corso di formazione RLS 1 anno
Corso di formazione RSPP5 anni

QUANTO COSTANO I CORSI SULLA SICUREZZA?

Fatta tutta questa lunga, ma doverosa premessa, passiamo al punto cruciale, ovvero la portata dell’investimento economico richiesto per la formazione sicurezza aziendale. Invitandovi alla visione più dettagliata delle pagine dedicate interne al sito, diamo qualche importo esemplificativo:

TITOLO CORSORISCHIOCOSTO EURO
Il corso di formazione sicurezza lavoratori (art.36/37)BASSO85
Il corso di formazione di Primo SoccorsoTUTTI190
Il corso di formazione AntincendioBASSO78
Il corso di formazione RLS TUTTI350
Il corso di formazione RSPP BASSO360

QUALI SONO LE SANZIONI PER CHI NON SI ADEGUA?

Come detto più volte, la formazione lavoratori trattata è regolata in maniera precisa dalla normativa prevista e, come tale, la non ottemperanza a quanto descritto va incontro a sicure e spiacevoli sanzioni. Le sanzioni stabilite possono essere di natura pecuniaria (e prevedono una multa che varia dai 1.200 ai 6.400 Euro oppure, nei casi peggiori, di natura detentiva (e prevedono l’arresto da 2 ai 6 mesi)

CONCLUSIONI

Concludendo, possiamo decidere se vedere il bicchiere mezzo pieno o mezzo vuoto. Sicuramente e questo è certo, la sicurezza di un ambiente lavorativo e la prevenzione degli infortuni, mettono il dipendente in una situazione ottimale per eseguire al meglio il proprio lavoro. È facilmente prevedibile, quindi, che tale benessere ambientale si traduca concretamente in un benessere psico-fisico del lavoratore ed in un aumento tangibile della produttività aziendale. Non intendiamo con ciò favorire un banale discorso di dare/avere, ma proponiamo di abbracciare una filosofia del lavoro tanto moderna quanto fruttuosa per tutti gli attori coinvolti. La formazione sicurezza dei personaggi preposti è certamente un investimento ed un obbligo, ma anche la grande opportunità di fare un passo avanti verso un mondo del lavoro più equo. Per maggiori informazioni sui servizi formativi contattaci!