Il Decreto Legislativo 81/08 prevede, nei casi in cui vi siano aziende con più unità produttive o gruppi di imprese, oppure semplicemente nei casi in cui se ne evidenzi la necessità, che il datore di lavoro nomini un medico coordinatore, che coordini più medici competenti, operanti nelle varie unità produttive.

Vediamo adesso quali sono i casi in cui è prevista una nomina medico competente coordinatore.

Chi è il Medico Coordinatore?

Il medico coordinatore è dunque un medico competente avente l’incarico di coordinare i suoi colleghi che operano nelle altre imprese del gruppo,

Che funzione svolge il medico coordinatore in medicina del lavoro?

Il medico coordinatore ha la funzione di garantire omogeneità nella tutela sanitaria di tutti i dipendenti della stessa azienda che potrebbero avere medici diversi che li visitano.

E' obbligatorio nominare il medico coordinatore?

La nomina del medico competente coordinatore da parte del datore di lavoro è obbligatoria e nel caso di omessa nomina la sanzione prevede l’arresto o l’ammenda per violazione dell’art. 18 comma 1 lett. a, che prevede la nomina di un solo medico competente.

L’eccezione prevista dall’art. 39 comma 6 opera lecitamente solo se si rispetta l’obbligo ivi tassativamente previsto di individuare con atto scritto del datore di lavoro o del suo delegato avente data certa (a fini probatori) il medico competente coordinatore

E' obbligatorio consultare l'RLS?

E’ necessario, infine, che (in base all’art. 50 c. 1 lett. c) che il rappresentante dei lavoratori per la sicurezza (RLS) sia consultato sulla designazione del medico competente.

Hai bisogno di nominare un medico coordinatore?

Richiedi subito un preventivo gratuito!

Ti potrebbe interessare