Il 16 maggio 2009 è entrato in vigore l’obbligo per il Datore di lavoro di redigere il DVR stress lavoro correlato, secondo il dettato dell’art. 28 del Decreto legislativo 81/2008

L’obbligo di redazione del dvr stress lavoro correlato è stato prorogato a questa data dal decreto legge 207/2008, convertito nella legge 14/2009.

Cos’è il rischio stress lavoro correlato

Lo stress è uno stato psicologico che viene somatizzato attraverso uno stato di malessere generale e disfunzioni fisiche o sociali, dovuto al fatto che i lavoratori non si considerano all’altezza di affrontare le richieste dei propri datori di lavoro o dirigenti.

Quali fattori causano un problema di stress correlato al lavoro?

  • Analisi di fattori quali l’organizzazione e i processi di lavoro (pianificazione dell’orario di lavoro, grado di autonomia, grado di coincidenza tra esigenze imposte dal lavoro e capacità/conoscenze dei lavoratori, carico di lavoro, ecc.).

  • Condizioni e ambiente di lavoro (esposizione ad un comportamento illecito, al rumore, al calore, a sostanze pericolose, ecc.).

  • Comunicazione (incertezza riguardo le aspettative inerenti il lavoro, prospettive di occupazione, futuro cambiamento, ecc.).

  • Fattori soggettivi (pressioni emotive e sociali, sensazione di non poter affrontare situazioni particolari, percezione di mancanza di aiuto, ecc.).

Cosa si può fare per ridurre il rischio stress correlato al lavoro?

  1. Adottare misure di gestione e di comunicazione che possano chiarire gli obiettivi aziendali e il ruolo di ciascun lavoratore

  2. assicurare un sostegno adeguato da parte della direzione ai singoli lavoratori e ai team di lavoro

  3. portare coerenza responsabilità e controllo sul lavoro

  4. migliorare l’organizzazione, i processi, le condizioni di lavoro

  5. migliorare l’ambiente di lavoro.

  6. La formazione dei dirigenti e dei lavoratori per migliorare la loro consapevolezza e la loro comprensione nei confronti dello stress, delle possibili cause e del modo in cui affrontarlo, e/o per adattarsi al cambiamento.

  7. L’informazione e la consultazione dei lavoratori e/o dei loro rappresentanti, in conformità alla legislazione europea e nazionale, ai contratti collettivi e alle prassi.

Il DVR stress lavoro correlato va aggiornato?

Si certo!

La normativa prevede che il Documento di Valutazione Rischio Stress Lavoro Correlato vada  aggiornato ogni due anni.

Ti potrebbe interessare
Gli uffici di GMS Srl resteranno chiusi per ferie dall'11 fino al 26 agosto.