In data 04 marzo 2018 è stato pubblicato sul sito dell’INAIL l’opuscolo su come prevenire il mal di schiena denominato “BACK SCHOOL-NECK SCHOOL IN AMBITO LAVORATIVO”.

Esso descrive in modo dettagliato le posture da adottare e i movimenti corretti da compiere per prevenire mal di schiena, rachialgia e dolori cervicali per i lavoratori durante l’attività lavorativa.

QUALI SONO GLI ACCORGIMENTI DA COMPIERE SE LAVORIAMO IN PIEDI?

Nelle mansioni dove i lavoratori svolgono attività lavorative prevalentemente stando in piedi e/o sollevando pesi, è importante scaricare il peso sugli arti inferiori e non sulla colonna vertebrale.

Quindi per evitare il mal di schiena è consigliabile:

  • mantenere gli arti inferiori leggermente divaricati per distribuire uniformemente il carico su entrambe le gambe
  • mantenere ben allineata la schiena
  • posizionare il piano di lavoro in modo tale che i gomiti siano atteggiati ad angolo retto
  • appoggiare alternativamente i piedi

QUALI SONO GLI ACCORGIMENTI DA COMPIERE SE LAVORIAMO SEDUTI?

Se i lavoratori svolgono mansioni lavorative stando seduti e/o effettuando lavori al videoterminale, è consigliabile:

  • che l’altezza del tavolo consenta che i gomiti siano appoggiati sul piano ad angolo retto
  • che l’eventuale monitor del computer sia posizionato ad una distanza di circa 50-70 cm e ad altezza occhi in modo da non dover piegare il collo
  • sedersi in fondo alla sedia appoggiando bene la parte bassa della schiena allo schienale
  • regolare l’altezza della sedia in modo da appoggiare i piedi a terra o eventualmente su un rialzo
  • usare i braccioli per rilassare le spalle e alleggerire il carico sulla colonna vertebrale
  • evitare di stare seduti troppo a lungo e nella stessa posizione

QUALI SONO GLI ACCORGIMENTI PER EVITARE IL MAL DI SCHIENA SE LAVORIAMO GUIDANDO?

Se i lavoratori svolgono mansioni lavorative che richiedono la guida prolungata di veicoli, è consigliabile:

  • interrompere la guida ogni 2 ore ed effettuare alcuni esercizi di estensione del rachide
  • appoggiare bene il collo e la schiena al sedile
  • tenere i gomiti leggermente flessi per ridurre l’affaticamento delle spalle
  • tenere le ginocchia leggermente piegate per evitare posture scorrette al tratto lombare

SE LAVORIAMO CHINATI VERSO IL BASSO?

È consigliabile non flettere la schiena, ma piegare le ginocchia e mantenere la posizione accovacciata o in ginocchio.

SE DOBBIAMO SOLLEVARE UN PESO?

È consigliabile:

  • evitare di tenere le gambe diritte e di piegare la schiena
  • piegare invece le ginocchia, sollevarsi utilizzando la forza delle gambe e mantenere le curve fisiologiche del rachide scaricando il peso a livello degli arti inferiori
  • tenere il peso il più vicino possibile al corpo

SE DOBBIAMO SOLLEVARE UN OGGETTO VOLUMINOSO E PESANTE?

È consigliabile:

  • evitare di spostare oggetti voluminosi da soli, ma ricorrere all’aiuto di un’altra persona
  • agire in modo coordinato durante la manovra, mantenendo le ginocchia leggermente flesse e le naturali curve del rachide

SE DOBBIAMO PORRE IN ALTO UN OGGETTO?

Dobbiamo evitare di inarcare la schiena, ma usare una scaletta o uno sgabello stabile.

SE DOBBIAMO TRASPORTARE PESI?

È consigliabile:

  • non sovraccaricare un solo lato tenendo il peso solo da una parte, per non sollecitare in modo asimmetrico i dischi intervertebrali
  • distribuire invece i pesi in uguale misura e su entrambi i lati oppure trasportare il peso sulla schiena (zaino) se non troppo pesante

Tutti gli ulteriori accorgimenti da adottare per prevenire un eventuale dolore alla schiena sono consultabili all’interno dell’opuscolo pubblicato dall’INAIL.

Contattate GMS  per richiedere informazioni sui servizi di medicina del lavoro!

Gli uffici di GMS Srl resteranno chiusi per ferie dall'11 fino al 26 agosto.