Quesito

I Datori di Lavoro che ricoprono direttamente l’incarico di Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione (RSPP) e che ha frequentato il corso di formazione specifica nell’anno 2011, entro quando dovrà effettuare il corso di aggiornamento previsto dall’accordo Stato – Regioni del 22/12/2011?


Risposta

Da quando decorre, dunque, il quinquennio entro il quale questi Datori di Lavoro RSPP devono provvedere ad aggiornarsi secondo gli indirizzi forniti dalle disposizioni di legge e dal relativo Accordo Stato-Regioni del 2011?

La formazione e l’aggiornamento dei Datori di Lavoro che intendono svolgere direttamente i compiti del Servizio di Prevenzione e Protezione, indicati più comunemente come Datori di Lavoro RSPP, sono stati regolamentati dall’art. 34 del D. Lgs. 9/4/2008 n. 81, contenente il Testo Unico in materia di salute e sicurezza sul lavoro. Secondo il comma 2 di tale articolo 34, di seguito:

  • “2. I Datori di Lavoro che intendono svolgere i compiti di cui al comma 1, devono frequentare corsi di formazione, di durata minima di 16 ore e massima di 48 ore, adeguati alla natura dei rischi presenti sul luogo di lavoro e relativi alle attività lavorative, nel rispetto dei contenuti e delle articolazioni definiti mediante accordo in sede di Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le regioni e le province autonome di Trento e di Bolzano, entro il termine di dodici mesi dall’entrata in vigore del presente decreto legislativo. Fino alla pubblicazione dell’accordo di cui al periodo precedente, conserva validità la formazione effettuata ai sensi dell’articolo 3 del decreto ministeriale 16 gennaio 1997, il cui contenuto è riconosciuto dalla Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le regioni e le province autonome di Trento e di Bolzano in sede di definizione dell’accordo di cui al periodo precedente”,

mentre per quanto riguarda l’obbligo di aggiornamento di Datori di Lavoro RSPP con il comma 3 dello stesso articolo 34 è stato stabilito che:

  • “ 3. I Datori di Lavoro che svolgono i compiti di cui al comma 1 sono altresì tenuti a frequentare corsi di aggiornamento nel rispetto di quanto previsto nell’accordo di cui al precedente comma. L’obbligo di cui al precedente periodo si applica anche a coloro che abbiano frequentato i corsi di cui all’articolo 3 del decreto ministeriale 16 gennaio 1997 e agli esonerati dalla frequenza dei corsi, ai sensi dell’articolo 95 del decreto legislativo 19 settembre 1994, n. 626”. 

Condividi...
Condividi...